Suggerimento 1: o meno vaccinare un neonato?

Suggerimento 1: o meno vaccinare un neonato?



Durante i tempi sovietici, la maggior parte dei genitori nohanno dubitato che i bambini debbano essere vaccinati. Dopotutto, hanno sentito storie dei loro padri e delle loro madri su epidemie che hanno avuto la vita di molti bambini. Ora non ci sono focolai di tali focolai e l'atteggiamento nei confronti delle vaccinazioni è diventato molto meno categorico. Quindi dovresti vaccinare un neonato o no?





Fare o non vaccinare un neonato?

















Argomenti per la vaccinazione

Il rischio di epidemie di malattie pericoloseOra incommensurabilmente inferiori rispetto a qualche decennio fa, e solo in gran parte dovuto alla vaccinazione. Tuttavia, di fronte l'agente patogeno è ancora possibile ovunque. Ad esempio, è possibile essere infettati attraverso goccioline di bordo da un viaggiatore infetto, uno straniero in visita tua città. O portare a casa un virus da una località straniera. Di conseguenza, tuo figlio diventerà infetto e malato. Ma se ottiene le vaccinazioni necessarie nell'infanzia, questo quasi certamente non accadrà. Ci sono molti altri modi che i bambini non vaccinati possono raccogliere l'agente patogeno. Ad esempio, quando in contatto con un paziente affetto da tubercolosi. O giocare nella sandbox, dove corrono cani randagi e gatti. Vaccinare il vostro bambino, lui si salverà da questo opasnosti.Nakonets è particolarmente importante per proteggere i bambini dalla malattia in età più vulnerabili - fino a 1 mese se è ancora in formazione il loro sistema immunitario. E qui il ruolo delle vaccinazioni non può essere sopravvalutato. Anche se il bambino è malato, la vaccinazione significativamente ammorbidire bolezni.Nekotorye flusso sicuro se un bambino che è allattato non è quasi mai ammalato. Ma questo non è vero.
Sebbene l'immunità del bambino sia molto più forte di quella di un bambino che mangia miscele artificiali.

Argomenti contro le vaccinazioni

Gli oppositori di vaccinazioni a neonati portano tali argomenti. Qualsiasi vaccinazione è irta di complicazioni. Queste complicazioni in alcuni casi possono verificarsi in forma grave e persino portare alla morte.
Sfortunatamente, è impossibile prevedere la reazione del corpo all'introduzione di un elemento patogeno (sebbene in una forma fortemente indebolita). Pertanto, tali casi sono inevitabili.
Infante nel nostro paese per i primi 18 mesiLa vita deve ricevere addirittura 9 vaccinazioni! E dopo ogni vaccinazione inibisce bambino immunitario per un periodo da 4 a 6 mesyatsev.V vaccini composizione DTP (vaccini combinati contro la pertosse, difterite e tetano) sono presenti, anche se in quantità molto minori, sostanze tossiche - formaldeide e sale mercurio organico. E 'impossibile prevedere come si comporteranno sul corpo vulnerabile piccoli rebenka.Nakonets, secondo le statistiche mediche, molte persone che si ammalano di difterite in 90 anni, sono stati precedentemente vaccinati contro la malattia, e ripetutamente. Ma la vaccinazione non li protegge da zabolevaniya.Poetomu decidere se vaccinare il bambino, i genitori dovrebbero riflettere attentamente e pesare tutti i pro ei contro della vaccinazione.
























Suggerimento 2: se vaccinare un bambino



La polemica sul fatto che un bambino debba essere vaccinato o scrivere un rifiuto è condotto nei social network per diversi anni. Il numero di oratori per la vaccinazione è approssimativamente uguale al numero di coloro che si oppongono.





iniezione







I medici raccomandano fortemente la vaccinazione di un bambino,a partire dall'ospedale. È qui che un neonato viene vaccinato contro l'epatite B virale nelle prime 12 ore di vita, un bambino di una settimana viene vaccinato contro la tubercolosi. Inoltre, in conformità con il calendario nazionale di immunizzazione, il bambino dovrebbe essere vaccinato contro difterite, pertosse, tetano, poliomielite, morbillo, rosolia e parotite. Prima di ogni introduzione del vaccino, i genitori devono firmare un documento appropriato che autorizzi o proibisca la vaccinazione. I medici avvertono che c'è ancora una probabilità minima di complicazioni dopo la vaccinazione, così come c'è la possibilità di ammalarsi di un bambino non vaccinato, tuttavia, i pediatri lasciano il diritto alla decisione finale per i loro genitori.

Vaccinazioni e istituzioni educative

I genitori che hanno rifiutato di essere vaccinati dovrebberoricorda che dovranno affrontare problemi quando entreranno all'asilo, e più tardi, e a scuola. I genitori dell'asilo e della scuola sono tenuti a fornire una scheda medica del modulo prescritto, firmata dal primario del policlinico dei bambini. Il problema principale è che gli asili nido statali e comunali accettano una mappa esclusivamente dei policlinici distrettuali, rifiutando le carte emesse nelle cliniche commerciali. Nel caso in cui il bambino fosse collegato all'istituto medico del luogo di residenza sin dalla nascita e l'osservazione fosse effettuata da medici nel centro commerciale, sarebbe necessario visitare l'ufficio del capo medico più di una volta, al fine di ottenere l'agognata firma, guidata dai suoi diritti legali del genitore. Ridurre al minimo i problemi aiuterà la conoscenza della legge federale № 157 "Sulla immunizzazione delle malattie infettive".
Gli asili nido privati ​​sono più fedeli ai genitori di bambini che non hanno vaccinazioni. Uno degli svantaggi di tali scuole materne è l'alto costo per visita.

La mancanza di vaccinazioni è la ragione dei divieti

Oltre ai disaccordi con la scuola materna e la scuolaI problemi possono sorgere quando si viaggia all'estero. La mancanza dei vaccini necessari potrebbe comportare il divieto di entrare in un certo numero di paesi. Inoltre, il rifiuto comporta anche una restrizione nella scelta della futura professione, poiché potrebbe essere richiesta una vaccinazione obbligatoria al momento dell'assunzione. In ogni caso, la decisione finale sulla necessità di vaccinazioni è presa dai genitori. In caso di rifiuto della vaccinazione, è necessario confermare questo documentario. Prima di firmare un rifiuto, vale la pena di familiarizzare con le sue conseguenze e le possibili complicazioni.

Argomento infinito

Nella disputa tra le parti avversariela vaccinazione dovrebbe sconfiggere la mente. Rinviare la prima inoculazione prima dei sei anni, nel momento in cui il sistema immunitario matura. Le inoculazioni dovrebbero essere fatte rigorosamente secondo le indicazioni.
Prima di effettuare la vaccinazione, è necessario identificare l'assenza di determinati anticorpi e solo in questo caso inoculare.
Prima della vaccinazione, è obbligatorio farloAnalisi immunologiche del sangue sulla composizione degli anticorpi. Non vaccinarsi in nessuna circostanza se il bambino è malato o ha una esacerbazione di allergia. In una sessione, non somministrare più di un vaccino per evitare gravi stress sul sistema immunitario. Non vaccinare con vaccino vivo e monitorare la comparsa di anticorpi dopo un mese dalla data della vaccinazione. Solo in questo modo puoi salvare la salute del bambino.